IT | DE

QUARTETTO SEMIBREVE


Il sassofono è uno strumento affascinante. Le sue potenzialità timbriche e dinamiche lo rendono unico, estremamente flessibile nonché molto versatile. Si pensi alla lontananza tra la sonorità di un sassofonista jazz e quella di un sassofonista classico, oppure all'abisso che separa il suono di Charlie Parker da quello di Paul Desmond o di Marcel Mule, professore di sassofono al conservatorio di Parigi. Inoltre, ci si soffermi ad esempio sulla differenza di timbro tra il sax soprano e il suo vicino, il sax contralto, anche se si amalgamano perfettamente quando suonano tra di loro oppure con gli altri membri della famiglia. Eppure la maggior parte delle caratteristiche dello strumento resta sconosciuta ai più.
Uno degli scopi del Quartetto di sassofoni Semibreve è proprio quello di avvicinare il pubblico alle possibilità offerte da questa formazione strumentale. La via scelta è quella del divertimento, sia per chi suona che per chi ascolta, così almeno si spera.

Flavio CasanovaSax soprano
Orazio BorioliSax contralto
Lorenzo PiazzaSax tenore
Franco MenozziSax baritono